Resoconto del settimo  Avvicinamento programmato sul Mount Shasta (2017)
 Il 4 settembre 2016 terminavamo  un altro incontro sul Mount Shasta, la misteriosa montagna della California settentrionale, che è stata scenario  per diversi avvistamenti previsti dagli extraterrestri. Centinaia di testimoni sono stati presenti durante queste interazioni che, in diverse occasioni, sono state registrate utilizzando apparecchiature di visione notturna.
 Alla riunione, i partecipanti mi avevano chiesto quando ci sarebbe stato il prossimo appuntamento . Così ho condiviso con loro il breve messaggio telepatico che avevo ricevuto durante una delle pratiche di meditazione: "Tornate in questo luogo, Sand Flat,  tra i 18 ed il 20 di Agosto .Saremo qui ... ", è quello che mi è stato detto da" Ivika ", uno degli esseri che è stato in contatto con noi dalla nostra incredibile spedizione a Yungay nelle Ande peruviane (2015). Pochi giorni dopo, il 9 settembre 2016 più precisamente, ho pubblicamente annunciato gli incontri programmati per il 2017 sulla mia pagina ufficiale di Facebook, tra i quali questo nuovo contatto a Mount Shasta.

Anche se non volevo essere più specifico per impedire che l'evento scappasse di mano, sapevo che l'invito di Ivika era  trapelato. Ciò era inevitabile. Ed era già accaduto in vari paesi: nelle date precise che avevamo dato per questi incontri, vari gruppi che non avevano niente a che fare con noi ,avrebbero organizzato e accampato nelle nostre vicinanze. Anche se la mia visione di contatto è  vasta e integrativa, devo dire che cerco di essere molto attento con il protocollo e la disciplina durante questi incontri, soprattutto in considerazione della probabilità che gli opportunisti si presentassero. Questi incontri sono un problema molto  serio per far circolare l'idea di  un circo.

Fù a Monte Perdido, nei Pirenei spagnoli - durante il 24 giugno 2017, qundo questo  nuovo appuntamento di contatto a Mount Shasta ha assunto un altro aspetto. L'investigatrice  Paola Harris era entrata nel nostro incontro in Europa e lì mi informò sulle intenzioni del famoso investigatore canadese Grant Cameron, per venire al monte Shasta. Cameron, devo dire, non sapeva dell'avvistamento programmato in quel momento. Così Ivika, attraverso un'altra comunicazione telepatica, mi ha detto di condividere l'invito con Cameron. Ha insistito affinché Cameron fosse informato prima del suo arrivo sulla montagna che si sarebbero mostrati  sopra i cieli del monte  Shasta. Ho capito questo "protocollo" degli extraterrestri. Sapevo che le coordinate  della loro manifestazione era fissata per sabato 19 agosto,durante  l'Esplorazione delle Sand flat, tra le 21:00 e le 22:00.

Grant Cameron è un ricercatore esperto del fenomeno OVNI. E 'stato coinvolto nello studio degli "non identificati" dopo il famoso incidente "Red Star" di Charlie (1975), uno dei più importanti casi di OVNI in Canada e di cui Cameron era testimone nel villaggio di Carman, Manitoba , vicino al confine con gli Stati Uniti. Da allora ha dedicato un notevole sforzo per comprendere la natura degli OVNI , indagando negli Archivi Nazionali di Washington DC  ed intervistando testimoni chiave di avvistamenti OVNI che avevano importanti credenziali militari, o interviste con figure politiche elevate come il caso di Dick Cheney - allora vice presidente degli Stati Uniti. Sarebbe lungo per elencare i suoi successi e il modo in cui hai viaggiato. Ho conosciuto Grant ad una conferenza UFO in Nevada. È un ricercatore grandioso.

Confesso che non era facile prendere questa nuova richiesta dagli alieni. Anche se abbiamo già fornito campioni pubblici del nostro contatto e interazione con "loro", un avvistamento programmato con giornalisti o rinomati ricercatori OVNI continua a sopraffarci con la responsabilità. Il caso di Cameron sarebbe il settimo atteggiamento annunciato a questo tipo di testimone "qualificato".

Sabato 5 agosto, dopo una richiesta mentale agli extraterrestri, ho avuto un forte avvistamento a Capilla del Monte (Cordoba, Argentina), accompagnato da mia moglie Sol, un'esperienza che ho finito per confermare che l'appuntamento al Monte Shasta era ancora in vigore. Giorni dopo, ho contattato Paola Harris per confermare il contatto e per informare Grant Cameron della situazione. Ora abbiamo dovuto aspettare.

 

Un impulso di luce su Grant Cameron

Circa 130 persone provenienti da dodici paesi si sono incontrati a Mount Shasta per partecipare a questo evento che abbiamo annunciato quasi un anno prima. Paola Harris e Grant Cameron hanno partecipato alla riunione e sono stati accolti calorosamente dai partecipanti, tra i quali altri ricercatori, youtubers e persino skywatchers come l'amico Francisco Ayala del Messico. Ho informato le coordinate del sabato in tutto il campo per essere attento. E quando sono stato consultato sull'orario esatto, ho dichiarato con un'indicazione di Ivika: 21:33 hs. Curiosamente, dopo che Raquel Smith dell'Uruguay mi avvicinò con una psicografia che aveva ricevuto da Antarel, dove l'alieno indicava la stessa ora che avevo già ricevuto.

Ci furono  alcuni avvistamenti il ​​venerdì 18, molto chiari, ma quando sono accaduti, sia Harris che Cameron non erano presenti - erano già rientrati dall'incontro nel campo. Non mi preoccupava perché la data per loro era sabato.

Così, dalle ore 20 di quel indimenticabile sabato 19 agosto 2017, tutti i partecipanti al nostro campo si stabilirono nella famosa spianata di Sand Flat, nello stesso luogo dove avemmo un altro avvistamento programmato con il dottor Michael Salla e Giorgio Piacenza (agosto 2013).

Sopra: l'incontro di gruppo visto dal suolo e anche un'immagine aerea di un drone Mavic Pro (F. Lopez).

Shasta indossava un misterioso velo  sottile che rese la montagna e le vette dei pini sfocate. La visibilità non era la migliore. Infatti, quando scese la notte, le stelle erano leggermente offuscate e solo il passaggio degli aerei  con le luci intermittenti anticollisione riuscivano a trafiggere la membrana che ci copriva. In quel momento  mi sono chiesto come avremmo avuto  l'avvistamento in queste condizioni ,perché, per essere chiaramente osservabile, l'oggetto dovrebbe volare  almeno basso come un aereo, o emettere una luce abbastanza potente da rilevarle senza difficoltà. Per dare un'idea, un aereo commerciale vola ad un'altezza di circa 10 chilometri. Un satellite di orbita a bassa Terra si trova tra l'atmosfera e la cintura di radiodiazione Van Allen, centinaia di chilometri dalla Terra. Ad esempio, un satellite di rilevazione è di circa 800 km dalla superficie. Quella notte l'ISS non era visibile, e altri fenomeni come il classico "fiamma degli Iridium" avevano poca intensità per l' osservazione. Infatti,poco prima dell'avvistamento ho assistito a una di quelle riflessioni, un brivido debole e solitario nel cielo. Abbiamo già molta esperienza in questi argomenti e, inoltre, la squadra che ci accompagna controlla sempre, con applicazioni sofisticate, il passaggio dei satelliti, l'osservazione di Geo-Stationary o l'ISS di riferimento, per confutare qualsiasi attacco dei detrattori di turno.

Sopra: sono molto chiare le condizioni di scarsa visibilità che abbiamo incontrato  il Sabato sera 19 agosto. La foto in alto è stata presa da un drone poche ore prima l'avvistamento,mentre quella in basso   meno di quattro giorni dopo ,scattata dal nostro amico Diego Barrera.

Così, in mezzo a grande atmosfera con eccitazione ed una certa tensione, devo ammettere, con Grant Cameron seduto accanto affianco a me insieme alla sua traduttrice Khaterine Castillo, che loro sono apparsi , ed esattamente all'ora indicata : le 21.33. 

Erano esattamente su di noi,  Grant e io eravamo seduti ... un oggetto illuminato con una bel bagliore dorato. Abbiamo usato il laser in cerca di qualche interazione , poi ha lanciato una sorta di impulso di luce bianca bluastra, potente, che trafisse la nebbia scatenando la celebrazione del gruppo. Cameron stesso ha ammesso lì che prima di tutto, non aveva mai visto un tale flash. L'oggetto, dopo essere stato immobile per in pò,ha iniziato a muoversi emettendo  altri impulsi luce e poi è scomparso. E 'stato un breve avvistamento durato meno di 30 secondi , ma i ricercatori e gli skywatcher  che erano presenti non riuscirono ad immortalarlo per diverse ragioni curiose... tra cui Ayala non riuscì a far funzionare la sua  attrezzatura con visione notturna, che in precedenza aveva testato e calibrato. Ma la testimonianza di Grant e gli altri centotrenta persone era importante. In molte altre occasioni eravamo riusciti a registrare la comparsa di questi oggetti.

La squadra di Francisco Ayala ha riscontrato problematiche nelle sue attrezzature al Monte Shasta.

 

Subito dopo l'avvistamento, ho ricevuto il seguente messaggio psicologico da Antarel, un altro membro dell'equipaggio straniero che comunica con noi:

Sì, sono Antarel.

Ci siamo resi presenti nel parametro del tempo e nella data indicata per mostrare a tutti che la nostra comunicazione è reale e necessaria. L'annuncio viene annunciato in anticipo in modo che possano valutare tutto ciò che hanno avanzato e appreso.

Abbiamo un messaggio per Grant Cameron. L'obiettivo di questa riunione programmata non era di convincerlo della nostra presenza, perché già sa che siamo reali, che esistiamo. Hai già avuto l'opportunità di verificare le nostre manifestazioni nei cieli della Terra. Il nostro desiderio è che ti senti parte di questo processo di contatto perché tutto è collegato. Cameron sarà in grado di assemblare nuovi pezzi di un grande puzzle che sta investigando. La tua visione ed il tuo  lavoro potrebbero influenzare altri ricercatori e tutti coloro che si interesseranno . E quando arriverà il momento, sarà in grado di vederci. Lo sa. Apprezziamo che si sia lasciato guidare per venire qui.

A Paola Harris dobbiamo dirle che siamo felici di vederla ritornare  in questo contesto di contatti. Devi continuare a fidarti. Lei sa già che non è sola in questo compito di sensibilizzare le nostre reali intenzioni e l'importanza di ciò che sta arrivando.

Abbiamo messo una delle nostre navi sul posto del gruppo e il grande impulso che avete visto  non era solo un meccanismo di interazione con voi, ma un veicolo di informazioni, un file che è stato sottilmente piantato in molti dei presenti. A tempo giusto sapranno come decodificare ciò che è stato ricevuto.

Sono venuti per le risposte. Erano attenti ai modelli. E il nostro contributo era quel "file". Il nostro sistema di contatto ed i protocolli di approccio che abbiamo eseguito hanno portato ad agire in questo modo.Su vostra richiesta, ci mostreremo , come ti ho detto, al Marcahuasi. Fa parte di un processo di nuove direttive per ciò che sta arrivando. li riceverete le linee guida dettagliate per i viaggi di contatto che vi abbiamo anticipato ,  un nuovo settore della Mongolia, le giungle del Paititi in Perù, Tassili in Algeria e un punto in più che sarà rivelato a breve.

Rimani sintonizzato per le prossime rivelazioni di Stephen Hawking e della sua squadra. Capirete. La strada per Alpha Centauri sarà coperta, ma l'evidenza di questo salto nel tempo sarà decisiva. Nuovi esperimenti legati alla fisica delle particelle e alla loro connessione al Minius sono in corso.

Dopo la chiusura di questa nuova fase del programma, torneranno a Shasta l'8 settembre 2018.

Antarel

 

Sono Ivika:

Abbiamo già espresso che le varie missioni in operazioni autorizzate sulla Terra sono collegate. E con questo intendiamo tutti i piani secondari che si armonizzano con il progetto complessivo di promuovere una nuova umanità che ci può insegnare ciò che si dimentica, quello che abbiamo perso o abbiamo bisogno di imparare di nuovo. A causa di ciò, i diversi assi o i coordinatori di questi piani secondari potrebbero essere temporaneamente contattati per unire i diversi sforzi in una direzione. E abbiamo bisogno di tutti. Ecco perché sono qui Grant e Paola, e tutti voi. Tutto sarà confermato nel tempo. Vedrai.

Ivika

 

Eccitato, ho letto il messaggio e Grant ha ascoltato attentamente. Era una grande esperienza. Di notte, riposando nella mia tenda, contento di come tutto era stato dato, mi sono svegliato sorpreso. Erano le 3 del mattino. Ricordo che stavo "sognando" delle diverse scene "future" in relazione all'equilibrio climatico della Terra, tra altre immagini di viaggi a luoghi che non conoscevo. Dove è venuto tutto questo? Mi dissi. Poi ho capito che stavo "vedendo" parte del presunto "dossier" che gli stranieri avrebbero depositato in noi attraverso l'impulso di luce. Anche se non era ancora giunto il momento di approfondire tutto già che ancora non lo comprendevo , ho passato un po 'di informazioni alla riunione finale Domenica con Grant Cameron presente. Publicarò parte delle informazioni in un futuro Report. Durante la conversazione, ho imparato che le altre persone del campo avevano potenti esperienze personali quella stessa mattina, in cui sostenevano di aver visto "proiezioni olografiche" di esseri molto alti che camminavano tra i boschi. Quando ricevo i tutti i  rapporti e l'autorizzazione, lo pubblicherò.

Nel corso della riunione finale in programma di analizzare l'avvistamento, e non vi ho fatto notare la sua importanza, perché una cosa è la possibilità di osservare  un UFO da vicino , un'altra è toccare un prava di contatto  che inequivocabilmente dimostra l'intenzione di quegli esseri di avvicinarsi a un testimone. Questo è stato il messaggio del contatto previsto con Grant Cameron sul Monte Shasta.

So che alcuni scettici cercheranno di convincere Cameron che quello che ha vissuto con noi non era reale. Già è successo con Sala o con la stessa  Harris quando i disinformati hanno sostenuto che avevamo filmato dei droni militari - un vero delirio. Il contatto extraterrestre disturba. Irrita. Ma chi era presente ,sà che  ciò che è accaduto al Monte Shasta è autentico, e così Cameron lo ha ammesso a tutti i presenti. In ogni caso, un oggetto luminoso nel cielo non è il più trascendentale, ma tutto il contesto, che comporta. E credo che Cameron ha compreso quel messaggio.

Con Grant Cameron y Paola Harris en Sand Flat, Monte Shasta (agosto 2017).

Testimonio de Paraterrestre: https://www.youtube.com/watch?v=vhVdqlkPdlg&t

 

Fonte articolo in lingua originale :http://www.legadocosmico.com/articulo.